il portale per i viaggiatori



Home Itinerari Culturali

Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa

E-mail

 

 

Gli “Itinerari Culturali Europei” sono percorsi  riconosciuti dal Consiglio d'Europa come veicolo di comunicazione, di scambio culturale tra le nazioni e le culture europee e come strumento per consolidare l'identitrà europea: come tali sono considerati  patrimonio europeo da salvaguardare.

Il progetto è partito nel 1987 ed alcuni percorsi, per la loro importanza, sono stati 'promossi'  a  Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa.


Si tratta di itinerari lungo grandi città d'arte,  borghi medievali, monasteri e abbazie, ma  che attraversano anche paesaggi dimenticati: un modo eccellente per riscoprire i nostri territori e  le antiche vie percorse dai primi europei.

 

I più famosi sono:

bullet_blu I Cammini di Santiago, itinerari nato con il ritrovamento della tomba di San Giacomo all’inizio del IX secolo in Spagna: il vescovo galiziano Teodomiro ed il Re delle Asturie Alfonso scoprirono la tomba dell'Apostolo in un bosco lungo una strada romana. Un secolo dopo  arrivò il primo pellegrino europeo conosciuto, Gotescalco, il vescovo di Le Puy .

bullet_blu Le Vie Francigene, così chiamate perchè dai territori francesi giungevano in Italia, percorse dai pellegrini europei che volevano raggiungere Roma. La prima testimonianza scritta dei pellegrinaggi è il diario di Sigerico, arcivescovo di Canterbury, che nel 990 si era recato a Roma per ricevere dal papa il palio vescovile. Il suo diario descrive ogni tappa del viaggio di ritorno. Dopo aver raggiunto Roma alcuni pellegrini proseguiveno per Gerusalemme.

 

 

Lista degli itinerari già selezionati dal consiglio d'europa:

 

I Cammini di pellegrinaggio

I Cammini di Santiago (ottobre 1987) (Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa da giugno 2004)

La Via Francigena (maggio 2004) (Grande Itinerario cuturale del Consiglio d’Europa da dicembre 2004)

 

Habitat rurale

Architettura senza confini (ottobre 1987) (Itinerario culturale del Consiglio d’Europa da giugno 2004)

Habitat rurale nei Pirenei (2002)

 

Personaggi Europei

Le Vie di Mozart (1990) (Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa da giugno 2004) (Rete abilitata nel 2002)

L’itinerario Schickhardt (aprile 1992) (Itinerario culturale del Consiglio d’Europa da giugno 2004)

San Martino di Tours, personaggio Europeo, Simbolo della condivisione (marzo 2005) (Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa da settembre 2005)

 

L'Influenza monastica

L’itinerario dei Cistercensi (1990)

La rete dei siti cluniacensi (maggio 2004) (Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa da giugno 2006)

 

I Celti (1990)

Vichinghi e Normanni, patrimonio europeo

Le Rotte dei Vichinghi (1992) (Grande Itinerario cuturale del Consiglio d’Europa da dicembre 2004)

Siti, rotte e monumenti anseatici (1992) (Grande Itinerario cuturale del Consiglio d’Europa da dicembre 2004)

 

I Parchi e Giardini

Il Paesaggio (marzo 1992) (Grande Itinerario cuturale del Consiglio d’Europa da dicembre 2004)

 

Le architetture militari fortificate in Europa

Itinerario Wenzel (maggio 1995) (Itinerario culturale del Consiglio d’Europa da giugno 2004)

Itinerario Vauban (Dicembre 1999) (Itinerario culturale del Consiglio d’Europa da giugno 2004)

L'Eredità Al-Andalus (aprile 1997) (Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa da giugno 2004)

 

Il Cammino della Lingua Castigliana e il suo sviluppo nel Mediterraneo : le rotte dei Sefaradi (giugno 2002) (Itinerario del Consiglio d’Europa da giugno 2004)

Itinerari europei del patrimonio ebraico (maggio 2004) (Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa da dicembre 2005)

 

Patrimonio industriale in Europa

La Rotta del ferro nei Pirenei (maggio 2004) (Itinerario culturale del Consiglio d’Europa da dicembre 2004)

Le rotte dell’olivo (marzo 2005) (Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa da maggio 2006)

 

La Via Regia (marzo 2005) (Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa, data da fissare)

Itinerari europei del patrimonio delle migrazioni (maggio 2004)

 

Arti viventi, identità europea

Le Transversales (1994)

Teatri della Gioventù (1995

Centri d’arte (2000)

Le Rotte dei Fenici (maggio 1994)

Gli Zingari (maggio 1994)

L'Umanismo (maggio 1994)

Le Luci del Nord (aprile 1997)

Le Città europee delle Grandi Scoperte (1993)

Il Barocco (1988)

Le rotte europee della setta e del tessile (1988)

I riti e le feste popolari in Europa (aprile 1997)

Il Libro e lo Scritto - L’itinerario del libro (dicembre 1999)

Gli itinerari culturali del Sud-Est Europeo (maggio 2004)

 

 

Esiste una rete di cooperative internazionali che sostiene e promuove questo progetto con l'obiettivo di:

- accrescere il sentimento di appartenenza a una cultura europea valorizzando questi itinerari storicamente 'comuni',
- favorire relazione tra diversi itinerari e le relazioni tra le aree rurali e urbane attraverso cui passano.

 

Link utili per uteriori informazioni:

 

Consiglio d’Europa
Istituto Europeo del lussemburgo
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC)
Rotta dei Fenici
La Via Francigena
Centro studi romei
Cammini d'Europa

 

 

 
- Template by vonfio.de
Copyright © 2009-2011 www.informazioni-turistiche.it. Tutti i diritti riservati.